Lungo la Via Domitia da Torino al Mont Ventoux

Lungo la Via Domitia da Torino al Mont Ventoux

Percorso:
Circa 1100 km totali di cui 600 di sterrati e fuoristrada
Difficoltà:
Livello 2 medio con alcuni tratti impegnativi
Sistemazione:
Alberghi rifugi ed agriturismi con trattamento mezza pensione
Prezzo a partire da:
500.00 euro

L’itinerario ripercorre in parte il tracciato dell’antica via romana che dalle Alpi raggiungeva la Provenza, effettuando lungo il percorso alcune deviazioni alla ricerca di luoghi particolarmente suggestivi fino a raggiungere il Mont-Ventoux nei pressi del quale visse e morì il grande poeta Francesco Petrarca.
La volontà di effettuare tale percorso, utilizzando per la quasi totalità le strade sterrate, ci ha permesso di scoprire e conoscere angoli veramente incontaminati: circa 600 km di sterrati attraversando colli, montagne, valli profonde e deserte e altipiani battuti dal vento attraverso la valle di Susa e i dipartimenti della Vanoise e della Drôme provenzale.
Di notevole interesse, oltre ai noti fortilizi militari della valle di Susa e le relative rotabili d’alta quota, sono le spettacolari cittadelle nei dintorni di Briançon realizzate a cavallo tra Sei e Settecento dall’ingegnere militare Vauban su incarico di Luigi XIV e dal 2008 incluse nel patrimonio mondiale dell’Unesco: la Cité Vauban nella parte alta di Briançon e cittadella fortificata del Mont – Dauphin; La Chapelle – de – Rame, già stazione stradale romana; la ridente Embrun affacciata sull’omonimo lago, fondata da san Marcellino nel IV secolo e importante tappa sulla strada da Briançon ad Arles; la magnifica abbazia romanica di Boscodon; Sisteron, l’antico centro gallo – romano di Segustero, sulle rive della Durance; e infine il “Gigante della Provenza”, i l Mont Ventoux battuto dal mistral, ai piedi del quale sgorgano le «chiare, fresche e dolci acque» celebrate dal Petrarca.
È un viaggio destinato ai veri cultori delle bicilindriche off – road e del loro impiego a 360°

1° giorno

  • Arrivo in serata a Torino presso l’albergo o l’agriturismo in zona ovest all’inizio della valle di Susa.
  • Cena e pernottamento presso l’albergo l’agriturismo.
    La cena sarà l’occasione per fare un approfondito “briefing” sul percorso, con tutte le informazioni e le considerazioni utili per uno svolgimento ottimale del giro.

2° giorno

  • Colazione.
  • Partenza alle ore 9.
  • Itinerario (lunghezza tappa circa 220 km):
    Giornata dedicata alla valle di Susa con un itinerario che permette di percorrere le strade sterrate militari di alta quota oltre i 2000 mt. Si raggiungono vari forti militari, si attraversano villaggi e borgate di montagna, si percorrono valli e diversi colli. Il percorso si snoda su strade con fondo principalmente sassoso e in qualche tratto impegnative, ma percorribili anche da auto 4X4.
  • Cena e pernottamento in albergo o agriturismo di montagna a Cesana (TO).

3° giorno

  • Colazione.
  • Partenza alle ore 8.
  • Itinerario (lunghezza tappa circa 230 km):
    Giornata dedicata alla valle della Durance con arrivo presso il lago di Serre- Ponçon, il più grande lago artificiale delle Alpi francesi del sud. Si scende a Briançon e si segue un percorso in direzione sud, attraversando una serie di valli e superando diversi colli. Il percorso si snoda su strade forestali e lungo piste di montagna che raggiungono i 2000 mt di altitudine. Le strade presentano un fondo principalmente sassoso e sono interamente sterrate e intervallate da brevi tratti di asfalto. I paesaggi sono veramente notevoli. In funzione della situazione sarà possibile effettuare una variante al tunnel del Parpaillon.
  • Cena e pernottamento in albergo presso il lago di Serre- Ponçon (Francia).

4° giorno

  • Colazione.
  • Partenza alle ore 8.
  • Itinerario (lunghezza tappa circa 250 km):
    Giornata dedicata alla traversata di catene montagnose partendo da Serre- Ponçon e arrivando nel cuore della Drôme ai piedi del Mont Ventoux. È quasi una tappa da motorally per la lunghezza e la varietà del paesaggio e risulta piuttosto impegnativa. I percorsi sono di diversa natura; da piste di fondo valle a strade forestali e mulattiere. Il terreno è altrettanto vario, in alcuni tratti impegnativo (salite e discese sassose), ma compensato da vedute impagabili come le distese di lavanda in fiore.Possibilità di passaggio difficoltoso sul greto di un torrente ( da valutare se effettuarlo, in funzione delle condizioni del fondo).
  • Cena e pernottamento in albergo nella regione della Drôme (Francia).

5° giorno

  • Colazione
  • Partenza ale ore 9.30.
  • Itinerario (distanza albergo-Torino circa 350 km di strade asfaltate, tempo di percorrenza circa 4 ore):
    La mattinata e’ dedicata alla salita dal versante sud al Mont-Ventoux, famosa tappa del Tour de France, dalla cui vetta si gode un panorama spettacolare sull’ intera regione sottostante.
  • Prima di pranzo si intraprende la discesa dal versante nord e si inizia il viaggio di ritorno verso Torino.


Il viaggio verra’ effettuato al raggiungimento del numero minimo di 10 partecipanti.

La quota comprende:

  • 1° giorno: cena e pernottamento.
  • 2°- 3° – 4° giorno: colazione, cena e pernottamento.
  • 5° giorno: colazione.
  • Sistemazione in camere a 2/3 letti presso alberghi, agriturismi e rifugi di montagna in funzione della ricettività degli esercizi esistenti. Lo standard di confort e’ quello medio allineato con l’offerta esistente in loco e vengono abitualmente utilizzati durante questo viaggio .
  • Le cene vengono consumate presso gli alberghi dove si pernotta per facilitare la logistica e sono di standard medio con la formula di “mezza pensione”.

La quota non comprende:

  • Qualunque eventuale variazione richiesta alla formula “mezza pensione”, le bevande delle cene ed i pranzi comprese le bevande (essendo questi legati alla situazione contingente sia dei tempi sia meteorologica).
  • I trasporto dei bagagli, assistenza meccanica specialistica , il recupero mezzi.

Per i pranzi verra’ costituita una cassa comune al fine di semplificare le operazioni di pagamento.


Il percorso può evidentemente subire delle modifiche in funzione delle condizioni meteorologiche ( ad es. presenza neve), nonché di eventuali divieti di transito introdotti prima del nostro arrivo.

I percorsi non sono tecnicamente impegnativi però richiedono una preparazione tecnica e fisica adeguata a tempi di guida di circa 7-8 ore al giorno. Si svolgono per l’ 80% su strade sterrate in alcuni tratti sassose, ma sempre con larghezza di almeno 1,5 – 2 metri e percorribili con un mezzo 4X4. Non ci sono sentieri, se non in un paio di tratti, che possono essere comunque evitati se le condizioni lo dovessero richiedere.

Sono consigliati pneumatici tassellati tipo “Karoo” o anche più specifici come Pirelli “Rally Cross” o Michelin “Desert”. È possibile utilizzare pneumatici di tipo misto strada/enduro, ma con maggiore attenzione.

Ciascun socio deve dotarsi dell’ attrezzatura necessaria per provvedere alla sostituzione delle camere aria ed alla eventuale riparazione dei pneumatici tubeless del proprio mezzo.

È indispensabile un abbigliamento adeguato al fuoristrada (stivali, protezioni,ecc…) e a possibili variazioni climatiche che, date le altitudini, possono portare ad abbassamenti anche forti di temperatura. Abitualmente ci si porta, oltre l’abbigliamento da moto, veramente poco altro perché si trascorre la maggior parte del tempo in moto.

Lo spirito del giro è quello del viaggio con soste per foto, spuntini ecc. in funzione delle preferenze della maggioranza dei partecipanti, ma la durata e la lunghezza del percorso e i vincoli delle prenotazioni negli alberghi richiedono l’ impegno nel rispettare i tempi stabiliti dal programma.

Viene espressamente vietato l’utilizzo del GPS per evitare che un eventuale uso non corretto delle informazioni sul percorso da parte di terzi porti in futuro a impedirne l’accesso. Nulla evidentemente impedisce di imparare a memoria l’itinerario.


Guarda la fotogallery
Galleria fotografica: Da Torino al Monte Ventoux – luglio 2010
Galleria fotografica ultima edizione: Da Altare al Monte Ventoux – luglio 2013 SCHEDA DI REGISTRAZIONE EVENTO DEL: 19-09-2018 / 23-09-2018
loop-index.php